Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Arrow
Arrow
Slider
Pubblichiamo con grande piacere la lettera indirizzata al Club, del Dr. Marco Anselmo, Primario del Reparto di Malattie Infettive dell'Ospedale San Paolo di Savona."Il Rotary Club Savona ha donato alla SC di Malattie Infettive un apparecchio di sanificazione particolarmente utile nelle zone filtro per la disinfezione del personale che, uscendo delle aree Covid, termina il proprio turno lavorativo. Questo dispositivo già ampiamente collaudato è presente dall'inizio della pandemia al piano 7°. Con questa donazione il Rotary intende fornirci di una strumentazione che si è rivelata in questi mesi decisiva nella prevenzione delle infezioni da Covid in ambiente lavorativo. Venerdi 5 febbraio alle ore 14.30 al Piano 8° del Monoblocco Valloria , nella sala antistante l'ingresso in Reparto Malattie Infettive avverrà la consegna ufficiale dello strumento. Sarà presente il Dr Bochicchio Presidente Rotary Savona ed alcuni membri del Consiglio Rotary Savona . E' un grande piacere potervi invitare a partecipare all'incontro.! Porgo distinti saluti. Dr Marco Anselmo Direttore SC Malattie Infettive ASL 2 Savonese”.
 

Si sono concluse le operazioni di riprese e montaggio del film “Riviera di Ponente. Italian West Coast” e verrà lanciato online giovedì 21 gennaio alle 13,00 in contemporanea sulle home page del portale ufficiale italianwestcoast.it, del sito dei promotori rotary2032.it, e dei media partner savonanews.it e sanremonews.it. Da venerdì 15 gennaio partirà la campagna di anticipazione con banner sui media partner savonanews.it e sanremonews.it e social sul Profilo Facebook "Italian West Coast”.

Che cos'è la Riviera di Ponente se non, letteralmente e geograficamente, il West dell'Italia ovvero la la West Coast Italiana? Una sorta di piccola California Italian Style,  che unisce in sé tutti i temi “cult" della West Coast americana: sole e temperature miti tutto l’anno, vigneti, vini e prodotti di eccellenza, il fascino della vita da Beach Boys, il mare le onde e il surf, praticato ormai in numerose località del Ponente ligure, sport all’area aperta come beach volley, mountain bike, kite surf e arrampicata libera, e poi il fascino delle escursioni in moto su strade tutte curve, sospese tra mare, ulivi e montagne.

È su questa strategia e sul claim "Riviera di Ponente: Italian West Coast" che è stato creato e registrato un marchio di identità territoriale che intende promuovere una nuova idea di Riviera attraverso il lancio di un vero e proprio film, realizzato in versione italiana e inglese, in 4k con l’impiego di piloti Enac e di droni professionali che offrono dei territori, uno sguardo assolutamente inedito, non convenzionale e decisamente sorprendente.

Questa originale strategia di marketing territoriale, ideata da Punto a capo comunicazione, ha trovato nuovo slancio con Rotary International: grazie al contributo del Distretto Rotary 2032 e dei Club di Albenga, Alassio, Imperia, Savona e Varazze, il progetto di comunicazione è diventato un vero e proprio film, realizzato in collaborazione con la casa di produzione Movie & Click e con GLFC Liguria Film Commission.

https://www.sanremonews.it/2021/01/16/leggi-notizia/argomenti/eventi-1/articolo/riviera-di-ponente-italian-west-coast-1.html

Giovedì 8 ottobre, è stata una serata dedicata alla musica operistica, per cui non poteva mancare all'inizio della Riunione conviviale, la proiezione in continuum dei bellissimi disegni raffiguranti i protagonisti delle principali opere liriche, realizzati, circa trenta anni addietro, dal nostro Socio Giovanni Battista Maria Venturino, tra i quali quello che ritrae la celeberrima Turandot.
WhatsApp Image 2020-10-09 at 12.52.22.jpeg
Dopo aver illustrato gli impegni di Club per le settimane successive, il Presidente ha passato la parola a Angelo Schirru, coordinatore della serata, che ha presentato i tanti ospiti, tutti coinvolti nell’obiettivo di diffondere la cultura musicale nelle giovani generazioni, avvalendosi di un organismo come il Teatro dell’Opera Giocosa che nei prossimi giorni metterà in scena “La Traviata” al Teatro Chiabrera.
WhatsApp Image 2020-10-08 at 23.35.55.jpeg
Proprio a questo progetto divulgativo - attivamente partecipato dal nostro Club - si è ispirato l’intervento della scrittrice Emanuela Abbadessa, esperta musicologa, che si propone di realizzare corsi mirati, presso gli istituti scolastici, per favorire la comprensione della musica lirica da parte dei giovani, differenziandone la complessità per fasce di età, senza trascurare le varie opportunità di lavoro, in vari ruoli, che il comparto potrebbe offrire.
WhatsApp Image 2020-10-08 at 22.03.36.jpeg
Il dott. Alessandro Clavarino, Dirigente Scolastico Regionale, ha rilevato come il progetto illustrato si inserisca perfettamente nel Piano triennale delle Arti che l’Amministrazione scolastica ha messo in campo per estendere l’offerta didattica a quelle discipline artistiche, tra cui la musica, che possono contribuire alla crescita culturale delle giovani generazioni.
WhatsApp Image 2020-10-08 at 23.35.55 (2).jpeg
Il Maestro Giovanni Di Stefano, Direttore d’orchestra e Presidente del Teatro dell’Opera Giocosa, dopo alcuni cenni storici circa la nascita e l’attività dell’Istituzione, ha descritto e mostrato in video le iniziative educative già avviate nelle scuole savonesi.
WhatsApp Image 2020-10-08 at 23.35.55 (3).jpeg
Ha fatto quindi presente che Savona ha una lunga storia nel campo della lirica, non sempre valorizzata come meriterebbe. Basti dire che la cantante Renata Scotto, savonese, debuttò, diciottenne, a Savona nel 1952 interpretando proprio “La Traviata” e dando il via a una tradizione che ancora resiste e che oggi ha portato Renata Scotto alla regia della stessa opera. Il Presidente ha dato quindi la parola ai veri interpreti della Traviata: la soprano Rosa Feola – allieva prediletta di Renata Scotto - e il baritono Sergio Vitale che, ringraziando il nostro club per l’appoggio offerto, hanno espresso una evidente preoccupazione per le conseguenze derivanti da nuove possibili cancellazioni di eventi teatrali. Confidano comunque in un rapido superamento delle attuali condizioni e in un ritorno alla normalità.
Lo scorso 24 Settembre il nostro Socio Giovanni Delfino ha trattato nel corso della Riunione Conviviale, il tema de "Le problematiche del Commercio in periodo Covid". Le vendite di beni on line hanno inciso negativamente (e vi incideranno ancora in futuro) sulle strutture di vendita sia a livello di centri commerciali che di piccoli negozi, in quanto, creando un rapporto diretto tra produttore e clientela, hanno escluso dal mercato numerosi operatori intermedi. Anche i grandi marchi, soprattutto nel settore del lusso, hanno modificato le loro strutture di vendita, orientandosi sulle vendite on line, invogliati dal forte aumento di domanda proveniente dai paesi orientali, in particolare dalla Cina, e mantenendo punti vendita in Europa solo nelle città ad alto tasso turistico (in Italia Roma, Firenze, Venezia, Milano).
WhatsApp Image 2020-09-28 at 09.30.10.jpeg
Oltretutto, nel settore, la forte richiesta proveniente da Oriente ha provocato un consistente aumento dei prezzi. L’emergenza CoVid ha, per alcuni aspetti, peggiorato la situazione, sia per la chiusura dei negozi di generi non alimentari, sia perchè l’improvvisa e diffusa adozione dello smartworking ha messo in crisi quelle reti commerciali che, soprattutto nelle grandi città, offrivano servizi, ad esempio, di fornitura pasti. Parzialmente in controtendenza, il settore commerciale di Savona sembra aver risentito in misura minore di tali problematiche, anche perché quella clientela che, per i propri acquisti, si spostava in centri maggiori, preferisce ora fare shopping in città, anche per evitare rischi di ordine sanitario. Tuttavia, anche in pieno centro cittadino vediamo vetrine spente e negozi chiusi, con evidenti conseguenze negative sia per i commercianti che per i proprietari degli immobili.
WhatsApp Image 2020-09-28 at 09.30.10 (1).jpeg
Una possibilità di salvezza dei negozi, rispetto alla rete, è data dal servizio che il negoziante può dare sia in fase di scelta dell’articolo, mettendo in campo la sua esperienza e professionalità, sia nel post-vendita, con l’assistenza alla clientela. Inoltre sarà necessario anche un ritorno all’artigianalità, sfruttando stavolta la rete a fini promozionali. Delfino conclude quindi proponendo, al fine di agevolare l’accesso alla rete commerciale cittadina, di adottare una diversa e più moderna politica dei parcheggi, meno onerosa per gli utenti e più avanzata anche dal punto di vista tecnologico, come è avvenuto in altre città dimensionalmente simili a Savona.
WhatsApp Image 2020-09-28 at 09.30.12.jpeg
Dopo una riflessione del Presidente Bochicchio circa l’esigenza di introdurre nel settore una politica di formazione degli operatori che eviti di cadere nell’improvvisazione, prende la parola il dr. Fiorenzo Ghiso che, nel confermare l’esistenza di tale esigenza, ci fa rilevare che l’attuale stato di crisi, pur apportando grosse difficoltà nel campo commerciale, ha tuttavia costretto molte aziende a innovare le proprie attività, assumendo nuove iniziative come, ad esempio, hanno fatto alcuni ristoratori con la consegna a domicilio dei pasti, sfruttando le opportunità offerte dai vari sistemi di comunicazione. Il dr. Ghiso ha poi ricordato che a Savona il turismo assumerà sempre una quota importante dell’attività commerciale, in particolare per la presenza di Costa Crociere che, tra personale di bordo e crocieristi, assicura comunque la presenza di potenziale clientela per i negozi cittadini, da attirare facendo fronte comune e mettendo in campo tutta la professionalità esistente nel settore commerciale savonese.
WhatsApp Image 2020-09-28 at 09.30.11.jpeg

Riunioni

Quando
Tutti i giovedì, ore 20.15

Dove
Hotel NH Savona Darsena
Via Agostino Chiodo, 9
17100 - Savona

Dal 15/06 al 30/09
Ristorante Villa Noli
loc. Santuario, Savona